FRANKENSTEIN FACTORY

A partire dal nome scelto per la manifestazione, tutti gli eventi mirano a raccontare liberamente la realtà, dal
proprio punto di vista. Sappiamo bene quanto la propria narrazione sia parziale, ma anche che un “fatto” diventa vero quando condiviso da una maggioranza di persone, anche se non lo è.

Su questo assunto si fonda
il potere della narrazione che cambia il proprio mondo e a volte quello di una moltitudine di persone. Non è
un caso che nell’immaginario collettivo proprio il Frankenstein è identificato come un mostro, ma il mostro
nel suo significato originario – monstrum dal latino – in realtà è qualcosa da guardare, ammirare, non da cui
fuggire. Solo successivamente la narrazione del monstrum ha assunto un significato negativo, ma questo non
vuol dire che sia vero. Inoltre, la cosa che rende ancor più interessante il potere della narrazione, è il fatto che
Frankenstein non era affatto “il mostro” ma il suo creatore! Il nostro focus, quindi, sarà la figura del dottore
che, avendo creato, dato vita, ad un umanoide, si è elevato a Dio. Il festival, già dal suo titolo, dimostra quale
enorme potere possa avere una narrazione, ma soprattutto vuole mettere in luce quanto sia potente la sua
funzione: la creazione.

3 FEBBRAIO 2023 – PRIMA SERATA

a
a

Apparently we had reached a great height in the atmosphere, for the sky was a dead black, and the stars had ceased.

fb. ig.